BIO

IRENE RUSSOLILLO was born in Italy in 1982. As a dancer, performer-actress and young coreographer, since 2013 she creates works as both maker and performer. In her hybrid performances she uses movement, singing and writing to make warm, emotional, pieces where music has always a big presence. The first works she creates are the solos Ebollizione, Strascichi and A Loan. In 2016 she creates a fourth solo The Speech in collaboration with Lisi Estaras (Les Ballets C de la B) as a result of the international Equilibrio Best Performer prize, directed by Sidi Larbi Cherkaoui, won in 2014. In the same year she is also awarded the Best Performer Masdanza international prize of Canary Islands and is put forward as a candidate for the Virginia Reiter prize for the best Italian actress under 35. In 2015 she is awarded the Prospettiva Danza prize along with the video-artist Davide Calvaresi for their joint project, Map. In september 2016 she is selected as one of the italian artists in residence at the Italian Cultural Institute of Paris, for the program Les promesses de l’art. As a dancer she worked, among others, with choreographers such as Micha Van Hoecke, Abbondanza/Bertoni, Erdem Gunduz and for a long period with Roberto Castello, She has collaborated in improvisation with Company Blu and Takla Improvising Group, alongside Julyen Hamilton and several musicians, among which her long term collaborators Spartaco Cortesi and Piero Corso. Her nomadic studies allowed her to have a number of important encounters; with Gabriella Musacchio, Marina Van Hoecke and Yoko Wakabayashi in ballet, with coreographers such as Ivan Wolfe, Susanne Linke, Raffaella Giordano, Giorgio Rossi and David Zambrano in contemporary dance, with César Brie and his physical theatre, Javier Cura and his contact-tango, Adi Sha’al Ivan Wolfe and many others in contact-improvisation. In 2005 she graduated in International and Diplomatic Relations in Naples. As a choreographer, she has been supported by the Italian Independent Dance Network Anticorpi XL and ALDES, an artists’ association based in Tuscany. Currently, she is supported by the cultural association VAN, based in Bologna, is associated artist to the Festival Oriente Occidente in Rovereto and to the independent space Garage 29 in Brussels.

 IRENE RUSSOLILLO è nata nel 1982. Come danzatrice, performer-attrice e giovane coreografa, crea e interpreta i suoi lavori a partire dal 2013. Nelle sue performance ibride, usa movimento, canto e scrittura per realizzare dei lavori la cui componente emotiva è sempre molto forte e la musica ha una grande presenza. I primi lavori che crea sono gli assoli Ebollizione, Strascichi e A loan. Nel 2016 crea un quarto assolo The speech in collaborazione con Lisi Estaras dei Ballets C de la B, prodotto in seguito al Premio Speciale Equilibrio Roma, diretto da Sidi Larbi Cherkaoui nel 2014. Nello stesso anno ha ricevuto anche il premio come migliore interprete al concorso internazionale Masdanza alle Isole Canarie ed è stata candidata al Premio Virginia Reiter come miglior attrice under 35. E’ invece del 2015 il Premio Prospettiva Danza, vinto insieme all’artista visivo Davide Calvaresi per il loro progetto condiviso Map. Nel 2016 è tra gli artisti italiani selezionati per il programma Le promesse dell’Arte dall’Istituto Italiano di Cultura di Parigi. Come danzatrice, ha lavorato tra gli altri, per Micha Van Hoecke, Abbondanza|Bertoni, Erdem Gunduz e per molti anni con Roberto Castello. Ha collaborato in improvvisazione con Company Blu , Takla Improvising Group, anche affianco a Julyen Hamilton e numerosi musicisti tra cui i suoi collaboratori di lungo corso Spartaco Cortesi e Piero Corso. La sua formazione nomadica le ha consentito di fare importanti incontri, con Gabriella Musacchio, Marina Van Hoecke e Yoko Wakabayashi per quanto riguarda il balletto, con coreografi come Ivan Wolfe, Susanne Linke, Raffaella Giordano, Giorgio Rossi e David Zambrano nell’ambito della danza contemporanea, con César Brie e il suo teatro fisico, Javier Cura e il suo contact-tango e molti altri tra cui lo stesso Wolfe nel contact-improvisation. Nel 2005 si è laureata in Relazioni Internazionali e Diplomatiche a Napoli. Come coreografa, ha ricevuto il sostegno della Rete di danza d’autore indipendente Anticorpi XL e da ALDES, associazione di artisti di base in Toscana. Al momento è supportata dall’Associazione Culturale VAN con sede a Bologna ed è artista associata del Festival Oriente Occidente di Rovereto e dello spazio indipendente Garage 29 a Bruxelles.

DOWNLOAD BIO

 

 

 

 

Annunci